Cronache degli eventi gramsciani

20 giugno 2001

IN RICORDO DI VALENTINO GERRATANA
A UN ANNO DALLA SCOMPARSA

Un anno fa ci ha lasciato Valentino Gerratana e con lui lo stile di pensiero e di azione che raccoglie e sviluppa l'eredità del marxismo critico e del pensiero gramsciano. Spetta a quanti hanno a cuore questa eredità ricordare Gerratana, valorizzando gli impulsi che la sua opera ci trasmette.
L'International Gramsci Society Italia, in collaborazione con gli Editori Riuniti e il Centro di Studi Italo-Francesi, ha commemorato Valentino Gerratana il 20 giugno 2001 a Roma, in Piazza Campitelli 3 sede del Centro di Studi Italo-Francesi.
Alla tavola rotonda, coordinata da Guido Liguori e presieduta da Jacqueline Risset, hanno preso parte: Giorgio Baratta, Fabio Frosini, Aldo Tortorella, Paola Zambelli, Renato Zangheri.

Gennaio 2001

LibUR – LIBERA UNIVERSITÀ DI ROMA Rialto - S. Ambrogio Via di S. Ambrogio 4, 00186 Roma

Programma di corso seminariale

LETTURA COMMENTATA DEL PRIMO DEI QUADERNI DEL CARCERE DI A. GRAMSCI

A cura della International Gramsci Society Italia

PROPOSTA DI CORSO

Premessa

L'idea di cimentarsi direttamente con il testo dei Quaderni gramsciani parte proprio da una delle domande culturali dei promotori della "LIBUR", in direzione di una possibilità di indagine capace di avvalersi di categorie diverse da quelle imposte dalla globalizzazione economico-culturale. Neoliberismo e neoeconomicismo sembrano oggi le uniche chiavi di lettura della realtà: dare all'economia privata piena libertà di azione (senza lacci e lacciuoli) si propone come la via "naturale" per risolvere i problemi di giustizia sociale e di compimento democratico, ma anche l'unica possibilità di "unificazione" linguistica, "globalizzando" modelli di vita e di consumo. Quella neoliberale è una prospettiva che ha dimostrato il suo forte potere egemonico dopo l'89 e che, fino ad oggi, risulta esercitare uno spontaneo potere d'attrazione sugli intellettuali di ogni provenienza. La cieca fiducia nella "legge di mercato" quale panacea di tutti i mali ripropone modelli positivistici di sviluppo ed evoluzionismi "pseudonaturalistici", giustificati

marx gramsci.jpg
 
Da Marx a Gramsci, Da Gramsci a Marx. Un Convegno
 
di Elisabetta Gallo

"Marx e Gramsci. Da Marx a Gramsci; da Gramsci a Marx" è il titolo del convegno promosso dall'Istituto Gramsci del Friuli-Venezia Giulia, dall'International Gramsci Society Italia e dall'Istituto per gli Studi Filosofici di Napoli, svoltosi il 20 e 21 marzo 1999 a Trieste. Vi hanno preso parte Jacques Texier, Donald Sassoon, Wolfgang Haug, Giorgio Gilibert, Giuseppe Petronio, Aldo Tortorella, Roberto Finelli, Guido Liguori, Giorgio Baratta, Andrea Catone, Francisco F. Buey, Marina Paladini Musitelli.