Cronache degli eventi gramsciani

dizionario g.jpg
 

Bologna, giovedì 6 Maggio 2010, ore 17

Università degli Studi di Bologna 
Dipartimento di Politica, Istituzioni, Storia 
Palazzo Hercolani, Strada Maggiore 45

1° piano, Dipartimento di Politica, Istituzioni e Storia 
Aula di Dipartimento “Carlo Arturo Jemolo”

 
Seminario sul DIZIONARIO GRAMSCIANO 1926-1937
A cura di Guido Liguori e Pasquale Voza (Carocci, 2009)
 
Coordina Michele Filippini (Università di Bologna)
Intervengono i curatori
 
 
 
 

Clicca QUI per vedere il volantino del seminario

23 aprile 2010, Roma

Casa del cinema, Largo M. Mastroianni, 1
(Villa Borghese, porta Pinciana)
International Gramsci Society Italia

GIORGIO QUERIDO 
Paro
le suoni visioni di e per Giorgio Baratta

GIORGIO.jpg

Pavia, 23 marzo 2010

GRAMSCI TRA FILOLOGIA E STORIOGRAFIA

Di Lucia Mancini

Lo scorso 23 marzo a Pavia si è tenuta una giornata di studi gramsciani, dal titolo Gramsci tra filologia e storiografia, organizzata dal Dipartimento di Filosofia dell’Università di Pavia in collaborazione con l’Istituto Gramsci di Roma e il Collegio Ghislieri.

20 gennaio 2010

IN MEMORIA DI GIORGIO BARATTA
È morto il presidente della IGS-Italia Giorgio Baratta

Foto Giorgio Baratta a 35 anni

Care amiche, cari amici, ci duole comunicare la triste notizia della morte di Giorgio Baratta, avvenuta il 20 gennaio dopo una malattia affrontata con forza e coraggio, ma implacabilmente aggravatasi negli ultimi mesi. Fino agli ultimi tempi Giorgio è stato quello di sempre: sereno, ottimista, attivo, partecipe dei problemi altrui. Tutti i soci della IGS e tutti coloro che lo hanno conosciuto si stringono attorno alla sua famiglia, alla moglie Gisela, ai figli, per partecipare al loro dolore.

4 maggio 2009

UN UOMO A TURI: ANTONIO GRAMSCI
Il dramma teatrale di Piero Zucaro

Di Sandra Dugo

Lunedì 4 maggio 2009 si è discusso sul dramma teatrale di Piero Zucaro, presso la Biblioteca “Enzo Tortora” di Roma. Tra gli intervenuti Giorgio Baratta, Presidente della International Gramsci Society-Italia, la scrittrice giornalista Adele Cambria, e l’attrice Monica Demuru, coordinati da Maria Luisa Righi della Fondazione Istituto Gramsci, insieme all’autore del testo teatrale, Piero Zucaro. Gli intervenuti hanno commentato il volume sotto diversi profili: culturale, specificatamente drammaturgico, sociologico e politico.
Il dramma teatrale L’Uomo di Turi nasce dalla lettura delle Lettere dal carcere di Antonio Gramsci; la lettura, produttrice di suggestioni, ha ispirato l’autore per sviluppare il testo teatrale in un Prologo, tre atti e un epilogo, benché si tratti di parti strutturate in modo tale da sembrare un unico testo uniforme e coerente, pur nelle sue articolazioni narrative e drammaturgiche.
Maria Luisa Righi, che ha coordinato la discussione, ha svolto un excursus essenziale ma ben articolato sul vasto universo artistico gramsciano, che va dal romanzo alla