Vita dell'associazione

ASSEMBLEA ANNUALE E NUOVO DIRETTIVO DELLA IGS-ITALIA / 2003

5 aprile 2003
ASSEMBLEA ANNUALE E NUOVO DIRETTIVO DELLA IGS-ITALIA

Il 5 aprile 2003 si è svolta l’Assemblea annuale della Igs Italia presso la università di Roma Tre, alla presenza di 27 soci. A partire dalla relazione del presidente uscente, Giorgio Baratta, è stato discusso il bilancio culturale ed economico dell’ultimo anno di vita dell’Associazione e le prospettive del lavoro futuro.
In particolare si è discusso su come proseguire l’esperienza del seminario sul lessico dei Quaderni, che entro l’estate terminerà il suo primo
ciclo; sui possibili arricchimenti del nostro sito web (www.gramscitalia.it); sull’accoglienza positiva registrata per la Lettera gramsciana, di cui sono state già messi in rete tre numeri; sul Centro interuniversitario per gli studi gramsciani, che sarà ufficialmente varato entro giugno, sui rapporti con la Igs internazionale; sull’attività convegnistica (i prossimi appuntamenti sono due incontri, su "Immaginare l'Europa nel mondo postcoloniale. Gramsci e i sud del pianeta" e su “Gramsci e Benjamin”: su di essi sarà possibile avere maggiori notizie consultando il sito).
È stato sottolineato un elemento fortemente positivo: soprattutto nell’ultimo anno – grazie al seminario sul lessico dei Quaderni, al concorso per il premio Gerratana e al nostro sito web – si è verificato un nuovo fenomeno, l’avvicinarsi alla Igs Italia e il graduale inserimento nella sua attività di numerosi giovani, studentesse e studenti di varia provenienza geografica (soprattutto Bari, Napoli e Roma). Ciò vuol dire che la nostra associazione, con la sua attività, interpreta una domanda e riempie un vuoto, fornendo una sponda utile (e spesso unica) soprattutto a quelle giovani e a quei giovani che vogliono studiare Gramsci.
È stata confermata l’intenzione di continuare nell’assegnazione del premio Valentino Gerratana.
È stata confermata l’obbligatorietà della quota di iscrizione annuale (come da Statuto). La quota di iscrizione per il 2003 è uguale a quella dello scorso anno: 25 euro (ordinaria), 50 euro (sostenitore), 15 euro (studenti e disoccupati).
Su proposta del direttivo uscente è stato eletto all’unanimità il nuovo direttivo, che resterà in carica – come da Statuto – per tre anni. Ne fanno parte Giorgio Baratta, Lea Durante, Fabio Frosini, Elisabetta Gallo, Domenico Jervolino, Guido Liguori, Marina Paladini, Giuseppe Prestipino, Pasquale Voza. Il passaggio da 5 a 9 membri ratifica una situazione già esistente di fatto, rispecchia la realtà di un gruppo dirigente già operante da tempo, anche se non formalizzato.
Il nuovo direttivo si è riunito alla fine della Assemblea, confermando Giorgio Baratta presidente, Guido Liguori vicepresidente, Elisabetta Gallo segretario.