Vita dell'associazione

ASSEMBLEA ANNUALE IGS ITALIA - 2007

22 giugno 2007
ASSEMBLEA ANNUALE IGS ITALIA

Dalle 16.30 alle 19.30 del giorno 22 giugno 2007 si è svolta presso l’Università di Roma Tre l’Assemblea annuale dei soci della Igs Italia.
Presenti 17 iscritti, assenti giustificati 10.

Il Presidente Giorgio Baratta ha presentato la relazione di apertura, sottolineando l’espansione qualitativa e quantitativa che la vita associativa ha registrato nel primo semestre di questo “anno gramsciano”, in particolare attraverso il Convegno internazionale “Gramsci, le culture e il mondo”, organizzato dalla IGS-Italia insieme alla
Fondazione Istituto Gramsci a Roma il 27 e 28 aprile, e il Convegno della IGS mondiale, organizzato in Sardegna con il fondamentale apporto dalla IGS Italia e con la collaborazione della Regione Sardegna e delle associazioni gramsciane di Ales e di Ghilarza. Si è trattato di iniziative per le quali non mancano ragioni di soddisfazione, e che reclamano una ancora migliore articolazione organizzativa dell’associazione, sempre più corrispondente all’esperienza, ai suggerimenti e alle attese che questi mesi hanno variamente fatto registrare. Una maggiore attenzione al tesseramento, in questo senso, si rivelerebbe fondamentale.
Il vicepresidente Guido Liguori, su richiesta del Presidente, ha dato lettura del verbale della riunione del Direttivo, che si era tenuta nel pomeriggio del giorno precedente. Tra le altre decisioni del Direttivo, vanno sottolineate la nomina di Lea Durante a vicepresidente –accanto al vicepresidente in carica Guido Liguori – e il respingimento all’unanimità delle dimissioni presentate da Fabio Frosini, al quale si è deciso di chiedere, per le sue riconosciute qualità di studioso e di socio attivissimo nell’ideazione e nella organizzazione delle attività associative, di superare perplessità e difficoltà momentanee, per non far mancare alla IGS il suo prezioso apporto.
Lea Durante è stata chiamata a presiedere l’assemblea. È iniziato quindi il dibattito, nel corso del quale sono intervenuti 14 soci. L’Assemblea ha discusso in modo vivace ed impegnato sul significato e gli sviluppi delle attività di seminario, che tanta parte hanno avuto nella vita della IGS-Italia negli ultimi anni. Si è convenuto, su proposta di Liguori, già approvata dal Direttivo, sull’opportunità proseguire il seminario sul lessico con altri 3-4 incontri a partire dall’anno 2008, al fine di completare un secondo ciclo, dopo la conclusione del primo che ha avuto come esito la pubblicazione de “Le parole di Gramsci” nella collana della IGS-Italia “Per Gramsci” dell’editore Carocci.
L’Assemblea ha convenuto sull’opportunità di proseguire gli incontri di seminario “in campo aperto”, per i quali sarebbe opportuna una più definita programmazione e calendarizzazione. A questo scopo, si è deciso di proporre a Fabio Frosini l’organizzazione di un vero e proprio ciclo. Il Direttivo ha anche proposto di affiancare a Frosini, in questa attività, Eleonora Forenza, per avviare una progressiva attribuzione di responsabilità parziali anche a soci più giovani, sotto la guida di altri con maggiore esperienza.
Si è presa in considerazione la proposta di Frosini di avviare un seminario sulla teoria politica di Gramsci, per il quale Frosini offre la sua disponibilità organizzativa. La necessità di una apertura della “filologia” gramsciana ai bisogni di formazione politica, in particolare di dirigenti e rappresentanti di partiti e movimenti, era stata sostenuta, seppure con accenti diversi, in sede di direttivo, da Derek Boothman, assente dall’assemblea. Il tema ha suscitato vivo interesse, animando interventi diversi. Proprio la varietà degli interventi, che ha certamente fatto emergere un bisogno, ma in modo ancora eterogeneo, ha suggerito un supplemento di riflessione sulle ipotesi di Boothman e di Frosini.
Baratta ha messo in rilievo come la IGS-Italia si trovi al centro di una complessa articolazione regionale-nazionale-internazionale della vita IGS. Martedì 26 giugno a Nuoro è convocata l’assemblea costitutiva della nuova rete associativa “Terra Gramsci - IGS-Sardegna” (con particolare riferimento al Centro Sardegna), che avrà sede a Gavoi in Barbagia, mentre ad Austis, sempre in Barbagia, avrà sede la collaterale “Università del Nuovo Senso Comune”, che si propone di allargare ai “cittadini comuni” lo studio del pensiero di Gramsci e del suo apporto alla discussione dei problemi del territorio. Sul senso di tale attività e sul nome di questa nascente istituzione si è sviluppato un intenso dibattito.
E’ stata ricordata la proposta avanzata dal presidente della IGS mondiale, Joseph Buttigieg, di contribuire ad organizzare in Sardegna un appuntamento periodico di studi e di incontri. Si è convenuto, a tale proposito, che la costituenda “Terra Gramsci-IGS Sardegna” potrebbe utilmente collaborare con le Associazioni Casa Gramsci di Ghilarza e Casa Natale di Ales, e con l’Istituto Gramsci di Sardegna, oltre che, in primo luogo, con la IGS nazionale e internazionale, per realizzare un obiettivo così ambizioso.
Sono stati discussi i problemi relativi alla riorganizzazione della Associazione e alla prosecuzione delle iniziative per la seconda metà dell’anno in corso.
In merito alla riorganizzazione dell’Associazione, la nomina di Lea Durante alla Vicepresidenza permette di rafforzare l’operatività dell’Associazione. Baratta Presidente e Durante e Liguori Vicepresidenti dirigeranno e coordineranno la vita associativa, garantendo ad essa continuità e sempre nel continuo contatto con il Direttivo tutto. Liguori ha insistito sulla necessità di allargare e decentrare l’attività organizzativa, coinvolgendo in essa più persone.
Attualmente, in particolare:
- Giorgio Baratta, oltre a rappresentare al massimo livello la Igs Italia, si occuperà di coordinare il lavoro relativo alla nascita della costituenda associazione Terra Gramsci (-Igs Sardegna).
- Lea Durante avrà la responsabilità della riorganizzazione, del potenziamento e della gestione del sito web della Igs Italia. - Guido Liguori curerà la Lettera gramsciana e si occuperà ad interim del tesseramento e dell’amministrazione dell’associazione, in attesa di individuare un socio a cui delegare tale incarico.
- Fabio Frosini e Guido Liguori coordineranno la prosecuzione e il completamento del seminario sul lessico nel 2008. - Eleonora Forenza e Fabio Frosini cureranno il ripensamento e la programmazione dell’attività di incontri di seminario denominati “In campo aperto”.
- L’assemblea inoltre, evidenziata la necessità di cercare e ottenere finanziamenti per meglio svolgere le attività future, chiede a Caterina Meta di assumere la responsabilità di agire a nome della Igs Italia per studiare la trasformazione della stessa in associazione onlus e di prendere contatto con Ministeri ed Enti locali potenziali finanziatori dell’Associazione e delle sue iniziative.
- Rilevata la fondamentale importanza di un lavoro specifico sulla presenza di Gramsci nella scuola, a vari livelli, si è chiesto a Giorgio Baratta e Pino Greco di coordinare l’impegno dei soci interessati a questo settore, convocando al più presto una riunione in merito.
Si è deciso di bandire anche per l’anno in corso il Premio Gerratana, stante la disponibilità della Provincia di Roma a finanziare lo stesso.
Nel confermare l’importanza del Centro interuniversitario per la nostra vita associativa, si è ribadito che l’attività e l’immagine della Igs resta tuttavia autonoma, e deve anzi aumentare nel tempo la propria presenza a livello locale, nazionale e internazionale, con momenti diversi di vita associativa, culturale e in collegamento con il mondo della politica, nella convinzione che le idee di Gramsci siano oggi più che mai necessarie in tutti gli ambiti della società e non solo a quello degli studi accademici. In merito alle attività per il secondo semestre dell’anno in corso, si è deciso di dare la massima priorità al Dizionario. Sono stati assunti, infatti, impegni istituzionali e personali relativi al Dizionario gramsciano che se non assolti rischiano di comportare per la IGS e per il Centro gravi danni sul piano economico e della credibilità scientifica. La prima parte dell’anno gramsciano è stata comprensibilmente contraddistinta da una vasta attività convegnistica, tuttora proficuamente in corso, che ha impegnato molti studiosi e molte studiose della nostra associazione, e per questa ragione l’Assemblea dei soci ha deciso di limitare le iniziative vecchie e nuove (come il seminario sul lessico e le altre attività di seminario) per l’anno in corso, per permettere a chi è impegnato nell’impresa del Dizionario gramsciano di compiere il massimo sforzo nei prossimi mesi.
Si sostengono altresì le iniziative del Centro interuniversitario, iniziative da considerarsi alla stregua di doveri istituzionali per il Centro stesso. In particolare si sostiene:
- la decisione del Centro interuniversitario di indire un Convegno a Bari il prossimo 29-30 ottobre sul tema “Antonio Gramsci tra passato e presente”, il cui programma è allo studio della sezione barese del Centro.
- l’ipotesi di una giornata di studi del Centro interuniversitario proposta dalla sede di Urbino, in data da stabilirsi, sul tema “Attualità di Gramsci”, attendendo ragguagli sull’iniziativa.
Si è rilevata l’importanza dell’iniziativa messa in cantiere da Angelo d’Orsi e dalla Fondazione Piemontese A. Gramsci per il prossimo autunno a Torino, intitolata “Il nostro Gramsci”, espressamente rivolta a giovani e giovanissimi studiosi di Gramsci. Si è espresso il desiderio di associare il nome della Igs Italia a tale iniziativa, visto anche l’alto numero di iscritti all’associazione (in primis lo stesso D’Orsi) che vi prenderà parte.
Si è infine deciso di ospitare nel sito della Igs Italia relazioni e interventi del convegno della Igs di Cagliari-Ghilarza-Ales, studiando al contempo l’ipotesi di pubblicazione degli atti.